Orbetello (GR) - Museo Archeologico Nazionale e Antica Città di Cosa

Museo Archeologico Nazionale e Antica Città di Cosa
Via delle Ginestre, s.n.c.  Orbetello - 58015 Ansedonia (GR)
Tel/Fax: +39 0564 - 881421
drm-tos.museocosa@beniculturali.it

Direttore Susanna Sarti
susanna.sarti@beniculturali.it

In ottemperanza alle disposizioni governative vigenti (DPCM del 23 luglio 2021), dal 6 agosto 2021 per accedere in tutti i luoghi della cultura della Direzione regionale musei della Toscana (musei, monumenti, aree archeologiche, parchi e giardini)​​ è obbligatorio esibire il Green Pass corredato da un valido documento di identità. Le disposizioni non si applicano ai bambini di età inferiore ai 12 anni e ai soggetti con certificazione medica specifica.
Per informazioni sul Green Pass https://www.dgc.gov.it/web/

Giorni, orari di apertura e modalità di visita 

Da martedì a domenica dalle ore 9.45 alle 18.45 (Orario biglietteria: 9.45-13.00; ore 14.30-18.00).
Prenotazione (consigliata) e informazioni ai seguenti contatti: tel. +39 0564 881421; cell. 335-1471086; drm-tos.museocosa@beniculturali.it 


Chiuso: lunedi, 1° gennaio, 25 dicembre.

Biglietti :
intero 2 € - ridotto 2 € Riduzioni e gratuità secondo le norme di legge previste per i musei statali.
L'ingresso all'area archeologica è sempre gratuito.

Indicazioni generali per l’ingresso e la visita ai musei e alle aree archeologiche

È necessario seguire le indicazioni fornite dal personale di accoglienza e di attenersi alle disposizioni di sicurezza:
• Rilevazione della temperatura a cura del personale e ingresso vietato in caso di febbre superiore a 37.5°
• Ingresso con obbligo di mascherina
• Lavare/igienizzare spesso le mani
• Rispetto della distanza interpersonale di almeno 1,5 mt.
• Non sostare negli spazi di passaggio
• Ingresso museo 10 persone max in contemporanea

________________________________________________

All'interno dell'area archeologica di Cosa, al di sopra delle strutture perimetrali d'una casa d'età romana, è stato costruito nel 1981 il Museo Nazionale di Cosa, frutto di una collaborazione tra lo Stato Italiano e l'American Academy in Rome, che ha eletto l'antica colonia latina di Cosa quale luogo privilegiato delle proprie attività di ricerca. All'inizio il museo possedeva un'unica sala dedicata ai reperti più significativi, provenienti principalmente dell'Arce, dal Foro, e dalle abitazioni private.
Di particolare interesse le decorazioni fittili dei templi sull'Arce, oltre alle esemplificazioni di ceramiche, vetri e oggetti in metallo e in avorio relativi all'instrumentum domesticum.
Con l'ampliamento del 1997 la superficie espositiva è stata raddoppiata, con l'aggiunta di due nuove sale: la prima è dedicata all'area del porto e ai commerci , oltre che ai rinvenimenti nella necropoli circostante la città; la seconda accoglie invece le testimonianze relative alle fasi di vita più tarde, che documentano la frequentazione di Cosa almeno fino al XV secolo. Completano il percorso espositivo alcuni materiali riferibili ai secoli successivi all'abbandono della città ( I secolo a.C., abbandono contemporaneo alla nascita di grandi ville collegate a estesi latifondi), fino alla trasformazione dell'area dell'Arce in guarnigione militare (V-VI sec. d.C.) e al successivo castello, che compare tra i possedimenti dell'Abbazia delle Tre Fontane di Roma (X secolo d.C.), per arrivare a testimonianze del XIII-XIV secolo.

COSA - Storia e archeologia di una colonia romana

Cosa - Ansedonia
Aggiornamenti, foto video e nuovi appuntamenti anche sui profili social del museo facebook_120x120px  YouTube

Carta della qualità dei servizi - Ultimo aggiornamento ottobre 2017

Come arrivare al Museo Archeologico Nazionale di Cosa
Per chi viene da Grosseto percorrendo l'Aurelia si consiglia la prima uscita per Ansedonia; la seconda uscita per Ansedonia per chi viaggia in direzione Grosseto provenendo da Roma.
Si prosegue sempre dritto fino a superare il cavalcavia della ferrovia, girando quindi a sinistra e lasciandosi a destra le peschiere. Si svolta nuovamente a sinistra in via delle Mimose lasciando a destra la strada comunale di Ansedonia. Si svolta quindi a sinistra in via delle Ginestre fino ad incontrare la strada sterrata che conduce al parcheggio dell'area Archeologica.

Orbetello (GR) - Museo Archeologico Nazionale e Antica Città di CosaAntico carcere del Foro della Città di CosaMuseo archeologico nazionale e antica città di CosaOrbetello (GR)  Cosa, veduta aereaOrbetello (GR) Area archeologica di Cosa. Museo archeologico e Foro in primo piano