Winckelmann, Firenze e gli Etruschi. Convegno internazionale

26/01/2017

Firenze - Palazzo Vecchio, Consiglio Regionale della Toscana, Museo Archeologico Nazionale

Winckelmann Convegno internazionale

Un convegno internazionale organizzato dall’Università degli Studi di Firenze, dal Museo Archeologico Nazionale di Firenze e dalla Winckelmann-Gesellschaft di Stendal, il 26 e 27 gennaio 2017, conclude la mostra "Winckelmann, Firenze e gli Etruschi" ,  ancora aperta fino al 30 gennaio, apprezzata e premiata fino ad oggi da un pubblico di oltre 60.000 visitatori. Mostra e Convegno, che hanno ottenuto la Targa del Presidente della Repubblica 2016, inaugurano le celebrazioni che nel 2017 e 2018 si svolgeranno in tutta Europa per ricordare i 300 anni dalla nascita e i 250 dalla morte del grande studioso tedesco.

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE
WINCKELMANN-GESELLSCHAFT, STENDAL
MUSEO ARCHEOLOGICO NAZIONALE DI FIRENZE

Convegno internazionale

Winckelmann, Firenze e gli Etruschi
Firenze 26-27 gennaio 2017

Il programma:

G
iovedì  26 Gennaio 2017 / Palazzo  Vecchio, Salone  dei  Cinquecento

I.  Seduta  inaugurale

9.30 – Saluti delle Autorità
Nicoletta Mantovani, Comune di Firenze Assessore alla Cooperazione e Relazioni Internazionali
Max Kunze, Presidente della Winckelmann-Gesellschaft Luigi Dei, Rettore dell’Università di Firenze
Nicholas Brownlees, Direttore Dipartimento LILSI
Luigi Rossi Ferrini, Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze
10.15 –  Maria Fancelli, Introduzione  al Convegno: Winckelmann e  Firenze
10.45 – Giovannangelo Camporeale: L’informazione sugli Etruschi dal tardo Medioevo al secolo dei Lumi: tra fonti scritte e viaggio antiquario
11.15 – Intermezzo musicale
11.30 – Adolf H. Borbein: Ort und Funktion der Etrusker im System der Kunstgeschichte Winckelmanns
12.00 – Elisabeth Décultot: Zwischen antiquarischer Wissenschaft und Kunstgeschichte? Winckelmanns “Description des pierres gravées du feu Baron de Stosch”

II.  Winckelmann, Stosch e l’ambiente culturale fiorentino

Presiede:  Fabrizio Cambi

15.00 – Max Kunze: Winckelmanns Etruskerkunst in Deutschland - ein Rückblick
15.30 – Maria Elisa Micheli: Le gemme Stosch
16.00 – Andrea Muzzi: Winckelmann, Manni e la sfragistica
16.30 – Pausa caffè
17.00 – Fabrizio Paolucci: Winckelmann in  Galleria
17.30 – Gianfranco Adornato: Winckelmann e  l’Arringatore
18.00 – Stefano Bruni: Dopo Gori
18.30-19 – Discussione

Venerdì 27 Gennaio 2017 / Consiglio Regionale della Toscana, Auditorium

I.       Winckelmann tra Roma e Firenze

Presiede: Rita Svandrlik
Saluti di Eugenio Giani, Presidente del Consiglio Regionale della  Toscana

9.30 – Massimo Fanfani: Winckelmann studioso dell’italiano
10.00 – Christiane Vorster: Wertsteigerung durch Stilkritik. Winckelmann, Casanova und der “ hetrurische Originalstil”
10.30 – Steffi Roettgen: Casanova, Mengs e Cavaceppi: novità sul falso “Giove bacia Ganimede”
11.00 – Stephanie-Gerrit Bruer: Winckelmann und die Interpretation der Darstellungen auf Chiusiner Urnen
11.30 – Albert Boesten-Stengel: Winckelmanns Primato del Disegno. Zeichnen als Modell der Stilentwicklung
12.00 – Discussione
12.30 – Rinfresco

II.    Neoclassicismo italiano ed europeo

Presiede:  Massimo Fanfani

14.30 – Carlo Sisi: Firenze e la ‘grazia’
15.00 – Rita Balleri: Modelli antichi nella manifattura di Doccia
15.30 – Arnaldo Bruni: Per la fortuna italiana di Winckelmann
16.00 – Giovanni Cipriani: Cultura classica nella Firenze della Restaurazione
16.30 – Patrizio Collini: Winckelmann nella letteratura romantica
17.00 – Conclusioni

Museo Archeologico Nazionale di Firenze

17.30 Saluto di Stefano Casciu, Direttore del Polo Museale della   Toscana
Visita alla mostra ”Winckelmann, Firenze e gli Etruschi”
18.30 – Buffet

Per tutta la durata del Convegno è prevista la traduzione simultanea degli  interventi

Scarica il programma del Convegno