Pistoia, Oratorio di San Desiderio. Apertura straordinaria serale e visite guidate

24/09/2022

Pistoia, Oratorio di San Desiderio

Pistoia (PT) — Oratorio di San Desiderio, Sebastiano Vini, Martirio di San Desiderio e dei diecimila martiri, 1570 ca

In occasione delle Giornate europee del patrimonio l'Oratorio San Desiderio sabato 24 e domenica 25 settembre settembre  apre al pubblico dalle 18 alle 21 con visite guidate e ingresso gratuito.

Questo luogo è conosciuto soprattutto per il bellissimo affresco di Sebastiano Vini detto 'il Veronese', (in omaggio alla nativa città) che trasferitosi a Pistoia a partire dal 1548, divenne uno dei più illustri  e nrinomati pittori del territorio. L'affresco, noto con il titolo La  crocifissione di San Desiderio e dei diecimila martiri dell'epoca di Diocleziano, in realtà rappresenta La crocifissione di Acacio e dei diecimila martiri sul monte Ararat. Un gruppo di soldati romani guidati  da Sant' Acacio (ex centurione vissuto nel Il sec. d.C. al tempo degli imperatori  Adriano e Antonino) si convertirono al Cristianesimo e vennero per questo crocifissi sul monte Ararat in Armenia per ordine dei romani.
In questo affresco convivono elementi di diversa provenienza: il riferimento al colorismo veneto, l'impaginazione narrativa di derivazione nordica e il carattere fortemente devozionale; quest'ultimo, volto ad infondere all'immagine sacra una religiosità profonda e sofferta,  insiste sull'aspetto pietoso e tragico e collega quest'opera di Sebastiano Vini a quel filone della pittura fiorentina contemporanea, i cui protagonisti indiscussi erano artisti come Pier Francesco Foschi, Michele Tosini e Santi di Tito.

Oratorio di San Desiderio
Via Laudesi, 53 51100 Pistoia
Tel. 0573 24212 (Fortezza di Santa Barbara)
drm-tos.sandesiderio@beniculturali.it