Anghiari (AR) Museo delle Arti e Tradizioni Popolari dell’Alta Valle del Tevere - Palazzo Taglieschi

Museo delle Arti e Tradizioni Popolari dell’Alta Valle del Tevere - Palazzo Taglieschi
Piazza Mameli, s.n.c.   52031 Anghiari (AR)
Tel. +39 0575 788001 - Fax +39 0575 789794

Direttore Rossella Sileno
drm-tos.palazzotaglieschi@beniculturali.it 

In ottemperanza alle disposizioni governative vigenti (DPCM del 23 luglio 2021), dal 6 agosto 2021 per accedere in tutti i luoghi della cultura della Direzione regionale musei della Toscana (musei, monumenti, aree archeologiche, parchi e giardini)​​ è obbligatorio esibire il Green Pass corredato da un valido documento di identità. Le disposizioni non si applicano ai bambini di età inferiore ai 12 anni e ai soggetti con certificazione medica specifica.
Per informazioni sul Green Pass https://www.dgc.gov.it/web/

Giorni, orari di apertura e modalità di ingresso 

Mercoledì e venerdì ore 10.00 - 14.00 (ingresso ultimo turno di visita).
Martedì e giovedì ore 13.00 - 17.00 (ingresso ultimo turno di visita).
Sabato e domenica ore 10.00 - 14.00 (ingresso ultimo turno di visita).

Chiuso: Lunedì, 1 gennaio, 25 dicembre.

Ingresso ogni ora esclusivamente con visite accompagnate dal personale, massimo 10 persone contemporaneamente. 

Biglietti:
Intero  € 4.00 -  Ridotto € 2.00  Riduzioni e gratuità secondo le norme di legge previste per i musei statali.

Biglietto integrato con il Museo della Battaglia e di Anghiari:
Intero € 6.00 -  Ridotto € 4.00

Indicazioni generali per l’ingresso e la visita al museo
È necessario seguire le indicazioni fornite dal personale di accoglienza e attenersi alle disposizioni di sicurezza:
• Rilevazione della temperatura a cura del personale e ingresso vietato in caso di febbre superiore a 37.5°
• Ingresso con obbligo di mascherina
• Lavare/igienizzare spesso le mani
• Rispetto della distanza interpersonale di almeno 1,5 m.
• Non sostare negli spazi di passaggio
• Non toccare le superfici espositive

_______________________________

Palazzo Taglieschi, sede del Museo Statale delle Arti e Tradizioni Popolari dell’Alta Valle del Tevere, sorge nel cuore del quartiere detto “del Borghetto”. L’edificio, dalle forme sobriamente rinascimentali, è il risultato dell’accorpamento di preesistenti case a torre d'impianto medievale, avvenuto intorno alla metà del Quattrocento per volere della nobile famiglia anghiarese dei Taglieschi e ben visibile attraverso una serie di stratificazioni edilizie, tuttora presenti.

Dopo aver accolto le famiglie più bisognose di Anghiari nel secondo Dopoguerra del Novecento, fu ristrutturato con l'intento di ricreare l’atmosfera di una casa rinascimentale, caratterizzata dalla presenza di caminetti e portali in pietra, ed infine trasformato in museo, secondo il volere dell'allora proprietario, il sacerdote ed erudito Don Nilo Conti, che con questo scopo lo aveva donato allo Stato nel 1959 con lascito testamentario.

Le collezioni

Il percorso museale si articola in circa venti sale disposte su quattro livelli, in una movimentata e insolita successione di ambienti che si conclude in una loggia vetrata con vista dall'alto sul borgo di Anghiari.
Caratteristica peculiare dell'esposizione è proprio quella di affiancare alle opere maggiori un’ampia raccolta di oggetti legati alla vita e alle tradizioni popolari della zona, d’uso domestico e agricolo.
Attraverso frammenti scultorei e affreschi staccati, al piano terreno si documentano alcuni aspetti della storia della Valtiberina. Il piano nobile è dedicato alla scultura lignea e alle robbiane e conserva il capolavoro del Museo, la Madonna con Bambino di Jacopo della Quercia (1420). Degno di nota è l’organo positivo da tavolo della prima metà del Cinquecento, unico nel suo genere e ancora funzionante.
Il terzo piano espone una collezione di armi anghiaresi, famose per la ricchezza delle decorazioni, e dipinti del Cinquecento e Seicento (Giovanni Antonio Sogliani, Matteo Rosselli, Jacopo Vignali, Giovan Battista Ghidoni).
Singolare la raccolta di Madonnine agghindate che, unite alla collezione di don Nilo Conti, ricca di ex voto e carte gloria, ricostruisce alcuni aspetti della devozione popolare.

Altre informazioni, pubblicazioni e Fotogallery del Museo sono nel progetto Piccoli Grandi Musei

Carta dei servizi 2018 - ultimo aggiornamento gennaio 2018


Come arrivare al Museo delle Arti e Tradizioni Popolari dell’Alta Valle del Tevere - Palazzo Taglieschi

Anghiari (AR) - Palazzo Taglieschi, esternoMadonna col bambino, terracotta invetriata della bottega di Benedetto Buglioni (1490- 1500)AR-ANGHIARI-PALAZZO TAGLIESCHI-Jacopo della Quercia-Madonna con Bambino