Lucca - Museo Nazionale di Villa Guinigi

Museo Nazionale di Villa Guinigi
Via della Quarquonia s.n.c.  55100 Lucca
Tel. +39 0583 496033
drm-tos.museilucchesi@beniculturali.it

Direttore pro tempore Stefano Casciu
drm-tos@beniculturali.it

Curatrice Giulia Coco
giulia.coco@beniculturali.it
Tel. +39 055 5389119

In ottemperanza alle disposizioni governative vigenti (DPCM del 23 luglio 2021), dal 6 agosto 2021 per accedere in tutti i luoghi della cultura della Direzione regionale musei della Toscana (musei, monumenti, aree archeologiche, parchi e giardini)​​ è obbligatorio esibire il Green Pass corredato da un valido documento di identità. Le disposizioni non si applicano ai bambini di età inferiore ai 12 anni e ai soggetti con certificazione medica specifica.
Per informazioni sul Green Pass https://www.dgc.gov.it/web/

Giorni, orari di apertura e modalità di visita

martedì e giovedì: 9.00-19.30 (ultimo ingresso ore 18.00);
mercoledì: 12.00-19.30 (ultimo ingresso ore 18.00);
venerdì e sabato 12.00-19.30 (ultimo ingresso ore 18.00);
prima e terza domenica del mese  9.00- 19.30 (ultimo ingresso ore 18.00). 

Chiusura: Lunedì, 2a, 4a e 5a domenica del mese, 1° gennaio e 25 dicembre.

Lucca - Musei nazionali di Villa Guinigi e Palazzo Mansi. Aperture straordinarie serali per il "Settembre lucchese"
Sabato 4, 11 e 18 settembre 2021, ore 19.30-22.30. Lunedì 13 settembre, ore 8.30-13.30 e 15.30-19.30 Prenotazione obbligatoria


Potranno accedere al Museo massimo 12 persone contemporaneamente con prenotazione telefonica obbligatoria al numero +39 0583 496033, dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle 11.30. La prenotazione è necessaria anche per le visite guidate consentite a gruppi di massimo 12 persone compresa la guida, con auricolari, sempre nel rispetto della distanza di sicurezza. 

BIGLIETTI: intero € 4.00 - ridotto € 2.00.

Cumulativo Musei nazionali di Villa Guinigi e Palazzo Mansi: intero € 6.50 - ridotto € 3.25 (valido tre giorni). Ingresso gratuito per i visitatori di età inferiore ai 18 anni.  Riduzioni e gratuità secondo le norme di legge previste per i musei statali.

Fino a maggio 2022 è in corso la mostra "Nuovi studi su Matteo Civitali" con due opere inedite "Il Salvator Coronatus di Santa Maria Corteorlandini e la Madonna con bambino di Colle di Compito"
Un progetto di Fondazione Banca del Monte di Lucca, Direzione regionale Musei della Toscana - Museo nazionale di Villa Guinigi, Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Lucca e Massa Carrara.
Ingresso compreso nel biglietto del museo. 

Indicazioni generali per l’ingresso e la visita ai musei

• Rilevazione della temperatura a cura del personale e ingresso vietato in caso di febbre superiore a 37.5°
• Ingresso con obbligo di mascherina
• Lavare/igienizzare spesso le mani
• Rispetto della distanza interpersonale di almeno 1.5 m.
• Non sostare negli spazi di passaggio
• Presentarsi alla biglietteria del Museo almeno dieci minuti prima dell’inizio della visita
• Il deposito bagagli non è temporaneamente consentito

________________________________________________

Il Museo nazionale di Villa Guinigi è il museo della città e del suo territorio, in quanto espone una delle più ricche ed interessanti raccolte di opere  d’arte  prodotte  per  Lucca  da  artisti  lucchesi o stranieri operanti in città per la committenza ecclesiastica e laica. Il nucleo principale delle collezioni risale agli indemaniamenti dei beni  ecclesiastici  precedenti  e  successivi  all’unità  d’Italia,  a  cui  poi  si  sono  aggiunti  reperti provenienti dagli scavi in città, nuove acquisizioni, doni e depositi di vari enti. Nelle sale della Villa, che fu dimora di Paolo Guinigi, signore di Lucca dal 1400 al 1430, in stile tardo gotico, si ripercorre la storia della città: il percorso inizia dall’VIII secolo a.C. con la collezione archeologica, per arrivare al Settecento con opere in prevalenza a soggetto sacro.

L’edificio: Villa Guinigi
Il Museo nazionale di Villa Guinigi è collocato nella zona nord orientale della città di Lucca, al di fuori della cinta muraria duecentesca e successivamente inglobata dalle mura cinquecentesche. La Villa, uno dei più antichi e prestigiosi palazzi della città, fu eretta a partire dal 1413 da Paolo Guinigi, signore di Lucca fino al 1430. Nata come villa suburbana e residenza estiva di rappresentanza, l’edificio era contornato dall’ampio giardino recintato di cui oggi rimane solo una porzione, sul quale si affacciano il prospetto principale, con il lungo loggiato. Dopo la morte del Guinigi, l’edificio subì gravi danneggiamenti finché nel 1924, venne destinato ad accogliere come Museo civico le varie collezioni cittadine. Nel 1948 fu ceduto allo Stato che provvide al restauro dell’edificio e al nuovo ordinamento delle opere. Fu inaugurato come Museo nazionale nel 1968.

Scarica la nuova brochure dei Musei nazionali di Lucca con tutte le informazioni in italiano e inglese.

www.luccamuseinazionali.it   facebook_120x120px   Twitter_logo_blue @MuseiLucca @MuseinazionaliLucca    


Musei meno noti. Piccoli ma ricchi di capolavori 




Carta della qualità dei servizi - Ultimo aggiornamento ottobre 2017

Come arrivare

Parcheggi a pagamento nelle immediate vicinanze di Villa Guinigi):
• Via Bacchettoni P1
• ex Caserma Mazzini (sotterraneo) P2  

Lucca (LU) — Museo nazionale di Villa Guinigi, esternoLucca (LU) - Museo nazionale di Villa Guinigi, Sala “Le civiltà antiche”, internoLucca (LU) - Museo nazionale di Villa Guinigi, Sala “Dall’Alto Medioevo al Romanico”, internoLucca (LU) — Museo nazionale di Villa Guinigi, Sala “Dal Rinascimento alla Controriforma”, internoLucca (LU) — Museo nazionale di Villa Guinigi, Sala “Dalla Controriforma al Neoclassicismo”, interno