Chi siamo

 Stefano Casciu

DIRETTORE DEL POLO MUSEALE DELLA TOSCANA

Dott. Stefano Casciu 

Allievo di Mina Gregori a Firenze, ha portato avanti sotto la sua guida ricerche sul collezionismo mediceo sei-settecentesco, laureandosi con una tesi sul Mecenatismo di Anna Maria Luisa de’ Medici, Elettrice Palatina (1689-1743).

È specialista di storia del collezionismo dinastico e del mecenatismo, di pittura sei-settecentesca, di natura morta e di scultura tardo-barocca in bronzo.

Ha approfondito in particolare la conoscenza e lo studio delle grandi collezioni e delle raccolte museali dinastiche italiane ed europee, mettendo a frutto tali ricerche nell’ambito dei musei statali di Firenze (Galleria Palatina e Ville medicee di Petraia, Castello e Poggio a Caiano) e di Modena (Galleria Estense).

La sua carriera nel MiBACT inizia dal 1990, presso la Soprintendenza per i Beni Ambientali, Architettonici, Artistici e Storici di Arezzo, dove ha  diretto il Museo Statale d’Arte Medievale e Moderna di Arezzo, e ha seguito la tutela del patrimonio storico artistico della Valdichiana (con Cortona) e della Valtiberina (con Sansepolcro).

Dal  maggio 2000 passa alla Soprintendenza per i Beni Artistici e Storici di Firenze, Prato e Pistoia (dal 2001 Soprintendenza Speciale per il Polo Museale Fiorentino), nello staff di Direzione della Galleria Palatina di Palazzo Pitti, come Vicedirettore.

Dal 2006 gli è stata assegnata anche la direzione delle Ville Medicee di Poggio a Caiano, Petraia e del Giardino di Castello.

Dal 2010, entrato nella carriera dirigenziale del Ministero, gli è stato affidato l’incarico di Soprintendente ai Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici di Modena e Reggio Emilia, al quale, nel corso del 2011, si è aggiunto quello -  ad interim – di Soprintendente di Mantova, Cremona e Brescia.

Nel maggio 2015 ha portato a compimento, in collaborazione con la Direzione Regionale Emila Romagna e con la ex Soprintendenza di Bologna, la ristrutturazione ed il nuovo allestimento della Galleria Estense di Modena dopo i gravi danni subiti dal terremoto del maggio 2012

Dal 2015 è Direttore del Polo Museale della Toscana